fip blue 1000

Sito ufficiale Virtus Ragusa

Sito ufficiale Virtus Ragusa

Basket è amicizia: il torneo “La Primavera” è sbarcato a Ragusa

Otto formazioni in campo, ragazzi e famiglie coinvolti in una festa di sport fra il PalaPadua e il PalaMinardi. Vince la Team Up Roma

Il PalaPadua e il PalaMinardi di Ragusa hanno ospitato dal 31 maggio al 2 giugno la dodicesima edizione del torneo ‘La Primavera’, organizzato dalla Virtus Ragusa. L’appuntamento è stato patrocinato dal Comune di Ragusa e dal Libero Consorzio comunale (ex provincia). Otto formazioni, suddivise in due raggruppamenti da quattro, si sono affrontate prima nella fase a gironi, successivamente nella fase a eliminazione diretta.

Oltre alla Virtus, presente con due diverse formazioni (“Sole” e “Mare”), c’erano Team Up Roma, Jukà Comiso, IBH Malta, Lions Leontinoi, I Have a Team e Pegaso Ragusa. I ragazzi, di un’età prossima agli undici anni, hanno dato vita a un’iniziativa di sport, socialità e condivisione utile a far emergere, una volta di più, il ruolo di Ragusa e della Virtus nel percorso di crescita dei più giovani.

Al termine dei tre giorni di gara, che hanno colorato i due palazzetti della città, ad imporsi è stata la formazione Team Up Roma. Ma uno dei momenti più attesi da ragazzi, istruttori e famiglie è stato quello della welcome dinner, una cena tipicamente ragusana (a base di ricotta calda, focacce, pane cunzatu e cavati al sugo) che sabato sera ha coinvolto i partecipanti in un clima di sana convivialità e armonia.

“E’ una di quelle occasioni in cui il risultato non conta – spiega Alessandro Vicari, direttore sportivo della Virtus – ma conta l’obiettivo. Il torneo ‘La Primavera’, dopo l’organizzazione del Jamboree, è una coerente dimostrazione dell’impegno della Virtus per il basket e per il settore giovanile, allo scopo di supportare la crescita dei ragazzi, non soltanto a livello sportivo ma anche umano. Siamo felici del riscontro generato dall’iniziativa, anche tra le famiglie dei partecipanti, e dall’entusiasmo registrato dai nostri ospiti”.

Condividi: