fip blue 1000

Sito ufficiale Virtus Ragusa

Sito ufficiale Virtus Ragusa

La Virtus controlla il ritorno di Rende e vince la sesta di fila

Ragusa parte con ottimo piglio, a tratti domina e vince 100-76. Il girone d’andata termina con 18 punti su 22 disponibili.

È il sesto successo di fila. Ragusa batte la Bim Bum Basket Rende per 100-76 e chiude il girone d’andata con un record di 9 vittorie e 2 perse. Nell’undicesima giornata del campionato di Serie B Interregionale, la Virtus doma i calabresi, allungando già nel primo quarto e non voltandosi più indietro. Anche se agli avversari va il merito di averci provato fino in fondo.

Gaetano segna sei punti dei primi dieci di Ragusa e controlla l’iniziale euforia degli ospiti (10-8). Cinque punti di Cioppa e un contropiede chiuso da Brown costringono al primo time- out Carbone e girano l’inerzia della partita. La Virtus chiude spesso al ferro e attacca bene la zona, arrivando sul +13 col canestro di Vavoli dal mezzo angolo. La tripla di Sorrentino da otto metri è uno spettacolo per gli occhi e alla fine del primo parziale Rende è doppiata: 32- 16. In avvio di secondo parziale piovono triple: Sorrentino, Epifani e Simon spingono la Virtus sul 45-26 al 16’. Quando Piscetta segna i primi punti della serata, la sua squadra ha già scollinato quota 50. Vavoli fa la voce grossa a rimbalzo d’attacco, Brown scherza la difesa avversaria (13 punti al 20’) e all’intervallo lungo guida Ragusa: 58-36.

La gara è in discesa ma la Virtus rientra bene dagli spogliatoi e non si distrae. Brown a tutto campo è uno spettacolo: l’inchiodata del 68-42 esalta il PalaPadua. La resistenza ospite è affidata ai canestri di Markovic e all’applicazione metodica della zona tre-due che non riesce a contenere l’attacco ragusano. La partita però ha ancora qualcosa da raccontare. Ragusa, perfetta fino a quel punto, toglie il piede dall’acceleratore e Rende concretizza un 16-4 di parziale che la riporta a -16. La difesa ospite cresce d’intensità, sporca le linee di passaggio e complica gli attacchi virtussini, togliendo certezze ai ragazzi di Recupido. Rende continua a rosicchiare punti, si issa fino al -13, ma non scende mai sotto la doppia cifra di svantaggio. Un paio di buone costruzioni di Brown e Calvi chiudono la contesa. Per il lungo milanese anche un forte spavento dopo una brutta caduta sul parquet a seguito di una schiacciata.

“Il bilancio di questo girone d’andata è ottimo – dice a fine partita coach Recupido -. Sono arrivate due sconfitte con squadre di livello, e questo ci ha fatto crescere. Credo che siamo al 60 per cento delle nostre potenzialità. Il girone di ritorno sarà molto più impegnativo, le squadre cominciano a conoscersi e da un paio di settimane sto provando a tenere i ragazzi sotto pressione. Anche oggi, però, abbiamo dimostrato di non essere ancora capaci di tenere la concentrazione per 40 minuti. Inoltre abbiamo sbagliato un paio di conclusioni aperte contro la zona e non siamo più riusciti a muovere la palla con la stessa fiducia di prima. Sono situazioni su cui lavorare”.

IL TABELLINO
Virtus Ragusa-Bim Bum Basket Rende 100-76

Virtus Ragusa: Brown 26, Piscetta 2, Epifani 5, Cioppa 8, Simon 7, Cascone, Vavoli 16, Sorrentino 11, Gaetano 16, Mirabella, Calvi 9. All.: Recupido

Bim Bum Basket Rende: Cersosimo 2, Gatta 14, Hajrovic 6, Bisceglie 13, Markovic 19, Festinese 14, Guido, Tomic ne, Guzzo 8, Carravetta. All.: Carbone

Arbitri: Cappello di Porto Empedocle e Tartamella di Trapani 

Parziali: 32-16; 58-36; 74-58.

Note. Usciti per cinque falli: Gaetano (V)

Ph: Giovanni Cassarino

Condividi: