fip blue 1000

Sito ufficiale Virtus Ragusa

Sito ufficiale Virtus Ragusa

A Rende per ritrovare il pathos. Recupido: “Serve maturità”

Per la Virtus ultima gara della prima fase, anche stavolta la classifica non conta: “Dobbiamo essere motivati e provare a migliorare il nostro gioco”.

Ultima gara della prima fase di stagione per la Virtus, che domenica è impegnata a Rende contro la Bim Bum Basket. La formazione calabrese occupa il quart’ultimo posto del girone H ed è reduce dall’ottima vittoria in trasferta contro il Castanea. La partita non ha alcuna valenza per la classifica, dato che Ragusa ha ottenuto anticipatamente il pass per i Play-In Gold, ma è comunque un’occasione per tenere accesi muscoli e testa: “La squadra sta bene – dice coach Recupido – siamo alle prese con piccoli acciacchi che lo staff medico sta cercando di eliminare prima dell’inizio della seconda fase. La formula di questo campionato è strana – rimarca il coach – Infatti ci siamo ritrovati ad affrontare le ultime gare senza avere il pathos del risultato. Invidio la situazione dell’altro girone, dove a una giornata dalla fine si lotta ancora per guadagnarsi la qualificazione ai Play-In Gold e Silver”.

Nella fase a orologio si riparte dalla classifica ottenuta negli scontri diretti con Orlandina, Sala Consilina e Viola, ma nel nuovo raggruppamento Ragusa dovrà affrontare, in gare di andate e ritorno, solo le prime quattro classificate del Girone G (Campania e Puglia): “Dovremo essere bravissimi a riempire il serbatoio di adrenalina. Anche nell’ultimo periodo ci siamo allenati con l’obiettivo di migliorare la qualità del nostro gioco, ma i giocatori, essendo degli agonisti, devono anche sentire anche l’importanza del risultato. Questa cosa, ultimamente, è venuta meno. Confidiamo comunque nella maturità dei ragazzi – dice Recupido -. Con il Castanea e nei primi quarti contro la Fortitudo l’approccio non è stato dei migliori, poi siamo cresciuti. Rende è un campo difficile, che pretende una prestazione di livello superiore”. La gara di Rende (palla a due domenica alle 18) è affidata alla direzione arbitrale di Greco di Catanzaro e Caputo di Lamezia Terme.

Condividi: